Sagrada Familia

Il tempio espiatorio della Sagrada Família, la cui costruzione fu iniziata nel 1882, oggi è uno dei segni di identità di Barcellona ed è rinomata a livello mondiale. Attualmente l’obiettivo è la conclusione del progetto nel  2026, quando si commemorerà il centenario della morte di Gaudí.

Il progetto venne commissionato inizialmente a un altro architetto, Francesc de Paula Villar. Gaudí lo ereditò verso la fine del 1883. Il suo nuovo progetto era molto più ambizioso. Contemplava la costruzione di un tempio con 5 navate, crociera, abside, deambulatorio esterno, 3 facciate e 18 torri.  Si trattava del progetto più complesso e singolare tra tutti quelli che Gaudí intraprese nel corso della sua carriera professionale e al quale dedicò 43 anni della sua vita.

Gaudí, che ambiva a creare il tempio perfetto, vi rappresentò la vita di Gesù e la storia della fede. Le torri simbolizzano Gesù Cristo, la Vergine, i 12 apostoli e i 4 evangelisti.

Le facciate, dal canto loro, ricordano i 3 momenti più importanti nella vita di Gesù Cristo: la nascita, la Passione e la Resurrezione. In quanto alla struttura del tempio, le principali caratteristiche sono l’altezza e la leggerezza. È rivoluzionaria in quanto alle risorse costruttive che impiega e che caratterizzano tutta l’opera: l’arco catenario, le colonne inclinate o le volte iperboliche.

Gaudí morì nel 1926 senza poter concludere la sua opera.

Il 7 novembre 2010 il Papa Benedetto XVI visitò la Sagrada Família, la benedì e la consacrò come basilica.

Vi informiamo che Casa Batlló se utilizzate i cookie di terze parti per ottenere informazioni dagli utenti che accedono al web. Se vuoi maggiori informazioni clicca qui

Los ajustes de cookies de esta web están configurados para "permitir cookies" y así ofrecerte la mejor experiencia de navegación posible. Si sigues utilizando esta web sin cambiar tus ajustes de cookies o haces clic en "Aceptar" estarás dando tu consentimiento a esto.

Cerrar