Sagrada Familia

Il tempio espiatorio della Sagrada Família, la cui costruzione fu iniziata nel 1882, oggi è uno dei segni di identità di Barcellona ed è rinomata a livello mondiale. Attualmente l’obiettivo è la conclusione del progetto nel  2026, quando si commemorerà il centenario della morte di Gaudí.

Il progetto venne commissionato inizialmente a un altro architetto, Francesc de Paula Villar. Gaudí lo ereditò verso la fine del 1883. Il suo nuovo progetto era molto più ambizioso. Contemplava la costruzione di un tempio con 5 navate, crociera, abside, deambulatorio esterno, 3 facciate e 18 torri.  Si trattava del progetto più complesso e singolare tra tutti quelli che Gaudí intraprese nel corso della sua carriera professionale e al quale dedicò 43 anni della sua vita.

Gaudí, che ambiva a creare il tempio perfetto, vi rappresentò la vita di Gesù e la storia della fede. Le torri simbolizzano Gesù Cristo, la Vergine, i 12 apostoli e i 4 evangelisti.

Le facciate, dal canto loro, ricordano i 3 momenti più importanti nella vita di Gesù Cristo: la nascita, la Passione e la Resurrezione. In quanto alla struttura del tempio, le principali caratteristiche sono l’altezza e la leggerezza. È rivoluzionaria in quanto alle risorse costruttive che impiega e che caratterizzano tutta l’opera: l’arco catenario, le colonne inclinate o le volte iperboliche.

Gaudí morì nel 1926 senza poter concludere la sua opera.

Il 7 novembre 2010 il Papa Benedetto XVI visitò la Sagrada Família, la benedì e la consacrò come basilica.

Continuando a utilizzare il sito Web, l'utente accetta l'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Los ajustes de cookies de esta web están configurados para "permitir cookies" y así ofrecerte la mejor experiencia de navegación posible. Si sigues utilizando esta web sin cambiar tus ajustes de cookies o haces clic en "Aceptar" estarás dando tu consentimiento a esto.

Cerrar