Palau Güell

Palazzo urbano che Eusebi Güell commissionò a Gaudí nel 1885. È una residenza urbana in cui non manca nessun tipo di lusso ma che, curiosamente, è situata in uno dei quartieri più popolari di Barcellona. In cambio, la maggioranza delle famiglie borghesi dell’epoca aveva scelto di stabilirsi nel quartiere dell’Eixample.

Edificio sorprendente per il contrasto che presenta rispetto alle sue opere precedenti. È un’opera apparentemente sobria, quasi carente di decorazione esterna. Si tratta evidentemente di una scelta deliberata mentre, una volta all’interno, si nota una certa opulenza. Gli ambienti sono distribuiti attorno a un vestibolo centrale che svolge funzioni simili a quelle di un cortile interno e che agisce anche come fonte di luce.
Colpisce la sua facciata, quasi priva di decorazione, a eccezione di qualche giglio che orna il bordo della tribuna e i vistosi camini colorati. Predominano le linee rette e solo gli archi catenari delle porte e la tribuna centrale interrompono l’austerità che vi regna.

Continuando a utilizzare il sito Web, l'utente accetta l'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Los ajustes de cookies de esta web están configurados para "permitir cookies" y así ofrecerte la mejor experiencia de navegación posible. Si sigues utilizando esta web sin cambiar tus ajustes de cookies o haces clic en "Aceptar" estarás dando tu consentimiento a esto.

Cerrar