El Capricho

Villa di proprietà di Máximo Díaz de Quijano, cognato del Marchese di Comillas, progettata da Gaudí nella località di Comillas, in Cantabria. Opera realizzata da un Gaudí ancora giovane, 31 anni, e che non presenta ancora alcune delle risorse costruttive che avrebbero caratterizzato in seguito la sua opera.

È nota con il nome di  “El Capricho” nell’accezione  musicale del termine, dato che stabilisce un’analogia con il brano musicale di stile libero così denominato.

Ha struttura semplice e tradizionale, con pianta a forma di U e torre affusolata che potrebbe sembrare un minareto della Persia. Quello che la caratterizza è la sua facciata ricolma di energia e colore.

In quest’opera, estremamente originale e fantasiosa tornano ad essere evidenti le influenze arabe, per esempio, attraverso un’intensa combinazione di materiali: mattoni, mattonelle, ferro forgiato… I girasoli sono il motivo principale della decorazione.

Vi informiamo che Casa Batlló se utilizzate i cookie di terze parti per ottenere informazioni dagli utenti che accedono al web. Se vuoi maggiori informazioni clicca qui

Los ajustes de cookies de esta web están configurados para "permitir cookies" y así ofrecerte la mejor experiencia de navegación posible. Si sigues utilizando esta web sin cambiar tus ajustes de cookies o haces clic en "Aceptar" estarás dando tu consentimiento a esto.

Cerrar